ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Estremi:
Cassazione civile, 2019,
  • Fatto

    RAGIONI DI FATTO E DI DIRITTO DELLA DECISIONE

    1. L.L. ricorre per cassazione, con due motivi, avverso il provvedimento reso dal Tribunale di Rovigo il 10 aprile 2017, reiettivo del reclamo dal primo promosso contro il decreto del 13 dicembre 2016 con cui lo stesso tribunale, in composizione monocratica, aveva respinto l'istanza di omologazione del piano da lui proposto nell'ambito della procedura di sovraindebitamento disciplinata dalla L. n. 3 del 2012, come integrata dalla L. n. 221 del 2012. Resiste, con controricorso, la IBL - Istituto Bancario del Lavoro s.p.a., formulando, tra l'altro, un'eccezione di inammissibilità del ricorso per difetto dei presupposti richiesti dall'art. 111 Cost.. Non hanno, invece, svolto difese, in questa sede, la Rovigo Banca Credito Cooperativo e la Danubio s.r.l. unipersonale. Entrambe le parti costituite hanno depositato memoria ex art. 380-bis.1 c.p.c..

    1.1. Per quanto qui ancora di interesse, il tribunale rovigino: i) ha disatteso l'assunto del reclamante secondo cui la struttura del piano proposto doveva essere accostata a quella del concordato "in garanzia", piuttosto che a quella del concordato "in continuità", con conseguente inutilizzabilità della L. n. 3 del 2012, art. 8, comma 4, e, per l'effetto, ha ritenuto "priva di pregio l'eccezione, svolta da parte reclamante, relativa all'asserita inapplicabilità della moratoria di cui si tratta in caso di mancata sospensione delle procedure in corso come, invece, previsto nella fattispecie del concordato in continuità" (così evidentemente giudicando applicabile al caso di specie la moratoria annuale di cui alla predetta norma); ii) ha altresì precisato che, pure volendosi accedere alla tesi del L. circa l'inapplicabilità della menzionata moratoria, comunque il piano da quest'ultimo presentato, la cui durata era stabilita in circa dodici anni, non rispondeva al principio generale, ricavato dal concordato preventivo, della sua ragionevole...

Correlazioni:

Note a sentenza (2)

Legislazione Correlata (6)

Visualizza successivi
please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...