ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

  • Fatto

    FATTI DI CAUSA

    1. T.E.C. (Termo Energia Calabria) s.p.a. introduceva, con ricorso depositato in data 10 febbraio 2012, un primo concordato preventivo (rubricato al n. 1/2012 del Tribunale della Spezia), che successivamente revocava, al momento dell'avvio, in data 18 aprile 2012, di una seconda procedura concordataria (n. 2/2012) da parte di tutte le società del gruppo ((OMISSIS) s.n.c. (OMISSIS) s.p.a., Termo Energia Calabria s.p.a., Termo Energia Versilia s.p.a., Veolia Servizi Ambientali Tecnitalia s.p.a., Veolia Servizi Ambiente Industria s.r.l. e Vercelli Energia s.r.l.).

    Tutte le compagini proponenti revocavano, con domanda depositata il 17 settembre 2012, anche questo secondo concordato, iniziativa a seguito della quale il Tribunale della Spezia constatava il sopravvenuto venir meno della domanda del debitore.

    Lo stesso giorno le medesime società avviavano, presentando una domanda prenotativa ai sensi della L. Fall., art. 161, comma 6, una terza procedura concordataria (rubricata al n. 9/2012), che, dopo il deposito della domanda e del piano, si concludeva con l'omologa del concordato e il rigetto dell'opposizione presentata da TME Termomeccanica Ecologia spa ed altri creditori dissenzienti.

    2. La Corte d'appello di Genova, con decreto del 9 gennaio 2014 e pronunciando sui reclami riuniti proposti da TME Termomeccanica Ecologia s.p.a. ed altri creditori dissenzienti avverso il decreto del Tribunale della Spezia di omologazione del concordato preventivo, revocava il provvedimento impugnato e respingeva la richiesta di omologazione.

    In particolare il collegio del reclamo, dopo aver osservato che la proposta concordataria prevedeva l'integrale pagamento di crediti in prededuzione fra cui erano ricompresi anche quelli sorti nel corso delle prime due procedure di concordato preventivo poi revocate (pari a Euro 5.000.000), rilevava l'autonomia e la discontinuità tra l'ultima procedura di concordato...

  • Diritto

    RAGIONI DELLA DECISIONE

    4. Occorre premettere che le circostanze rappresentate dalla controricorrente con la propria memoria circa le sorti della compagine ricorrente nelle more del giudizio non sono idonee a provocare alcun effetto sugli esiti del giudizio, in mancanza della produzione, ex art. 372 c.p.c., di alcuna documentazione che suffraghi quanto allegato.

    5. Le ricorrenti lamentano, con il primo motivo, la violazione e falsa applicazione della L. Fall., art. 160, art. 161, comma 7, artt. 111 e 182-quater in relazione e combinato disposto con l'art. 12 disp. gen. e art. 360 c.p.c., comma 1, n. 3, in quanto la Corte d'appello avrebbe errato nel negare la natura prededucibile a crediti - verso fornitori endoconcordatari e professionisti impegnatisi per agevolare l'accesso alla procedura - sorti in occasione di una precedente procedura di concordato poi revocata.

    In tesi di parte ricorrente il Tribunale della Spezia, attribuendo la prededuzione ai crediti sorti dall'inizio della procedura in funzione della prosecuzione dell'attività di impresa e in relazione a richieste di prestazioni essenziali che erano state di volta in volta autorizzate dagli organi della procedura, avrebbe correttamente riconosciuto che la prededuzione endoconcordataria era una preferenza accordata in forza di specifiche disposizioni normative e connessa non tanto alla causa del credito ma - ai sensi della L. Fall., art. 111 - al momento del suo fatto genetico e al suo profilo teleologico.

    La corte distrettuale avrebbe invece erroneamente ritenuto che tale rango prededucibile, pur riguardando atti legalmente compiuti (e segnatamente pagamenti di fornitori in regime di prorogatio concordataria, autorizzata) posti in essere in occasione della procedura concorsuale, venisse meno per il sol fatto di un'imperfetta consecuzione temporale delle procedure e a seguito della caducazione del procedimento a cui accedeva, quando in realtà...

Correlazioni:

Note a sentenza (2)

Legislazione Correlata (14)

Visualizza successivi
please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...