ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Estremi:
Corte appello Potenza, 2016,
  • Fatto

    SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

    1. Il P.A. di G.B. ha convenuto in giudizio dinanzi al Tribunale di Matera l'odierna appellante, chiedendo di accertare il credito derivante dal pernottamento per 109 giorni, presso la struttura alberghiera, di V.A., membro del Comitato Centrale della Croce Rossa Italiana, e per l'effetto di condannare quest'ultima al pagamento in suo favore della somma di L. 9.265.000, oltre accessori.

    La convenuta si è costituita, eccependo preliminarmente la nullità della citazione per mancata indicazione della causa petendi. Nel merito HA contestato la domanda, chiedendone il rigetto.

    2. Con l'impugnata sentenza, il Tribunale di Matera ha accolto la domanda, e per l'effetto ha condannato la Croce Rossa Italiana al pagamento della somma richiesta "oltre interessi legali a far data dalla domanda giudiziale e fino al soddisfo, il tutto da convertirsi in € ", nonché al pagamento delle spese di lite.

    Il Tribunale ha osservato, al proposito:

    a) che la circostanza secondo cui il V. ha pernottato presso la struttura alberghiera non è stata oggetto di contestazione, così come l'altra di essere il V. membro dell'organo direttivo della CRI;

    b) che la Croce Rossa ha riconosciuto il debito, con la nota datata 12.4.1999.

    3. Avverso detta sentenza ha proposto appello la Croce Rossa Italiana, per un unico motivo, con il quale censura la circostanza che, avendo il Giudice di prime cure qualificato la domanda come "azione contrattuale di pagamento del corrispettivo", egli non ha tratto le conseguenze giuridiche derivanti dalla natura di ente pubblico della CRI.

    Difatti, "è principio incontestato ed incontrovertibile quello della necessità della forma scritta del contratto stipulato dalla P.A."

    Da ciò l'infondatezza della domanda, "in quanto non sussiste alcun valido titolo contrattuale che impegni la P.A."

    L'appellante chiede pertanto la riforma della sentenza impugnata e il rigetto...

  • Diritto

    MOTIVI DELLA DECISIONE

    1. Prima di affrontare i motivi dell'appello, occorre segnalare che il D.Lgs. n. 178 del 28 settembre 2012 ha stabilito che, a decorrere dal 1 gennaio 2016, le funzioni esercitate dall'Associazione Italiana della Croce Rossa sono trasferite alla costituenda Associazione della Croce Rossa Italiana, persona giuridica di diritto privato (art. 1).

    L'art. 2 dello D.Lgs. n. 178 del 28 settembre 2012 stabilisce inoltre che la CRI è riordinata secondo le disposizioni del presente decreto e dal 1 gennaio 2016 fino alla data della sua liquidazione assume la denominazione di "Ente strumentale alla Croce Rossa italiana", di seguito denominato Ente, mantenendo la personalità giuridica di diritto pubblico come ente non economico, sia pure non più associativo, con la finalità di concorrere temporaneamente allo sviluppo dell'Associazione.

    L'art. 4, comma 2, prevede ancora che sino al 31 dicembre 2017 il Commissario, e successivamente il Presidente dell'Ente, provvede al ripiano dell'indebitamento pregresso della CRI mediante procedura concorsuale disciplinata dal presente articolo. A tale fine accerta la massa passiva risultante dai debiti insoluti per capitale, interessi e spese accertati anche a carico dei bilanci dei singoli comitati e con riferimento all'ultimo conto consuntivo consolidato approvato, ed istituisce apposita gestione separata, nella quale confluiscono esclusivamente i predetti debiti la cui causa giuridica si sia verificata in data anteriore al 31 dicembre 2011 anche se accertata successivamente. Nell'ambito tale gestione separata è, altresì, formata la massa attiva con l'impiego del ricavato dall'alienazione degli immobili prevista dal comma 1, lettera c) per pagamento anche parziale dei debiti, mediante periodici stati di ripartizione, secondo i privilegi e le graduazioni previsti dalla legge. Fino alla conclusione delle procedure di cui al presente comma non possono essere intraprese proseguite azioni...

Correlazioni:

Legislazione Correlata (2)

please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...