ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

  • Fatto

    FATTO

    La Provincia di Cremona, odierna intimata, ha indetto gara con procedura aperta, come da bando pubblicato sulla GUCE del 16 aprile 2014 di cui in premesse, per aggiudicare, con il metodo dell'offerta economicamente più vantaggiosa, il servizio energia e gestione calore degli edifici di proprietà o comproprietà dell'Ente per un periodo inizialmente fissato dal 16 settembre 2014 al 15 settembre 2020 (doc. 1 ricorrente, copia bando citato).

    Di conseguenza, come da verbale 14 agosto 2014 della relativa Commissione, la Provincia in questione ha aggiudicato, dichiaratamente in via provvisoria, detta gara ad un'ATI formata dalla PVB Solutions S.p.A., odierna controinteressata, e dalla Bosch Energy and Building Solutions Italy S.r.l., classificatasi prima con punti 99,49223, davanti alla Cristoforetti Servizi Energia S.p.A., odierna ricorrente, seconda con punti 92,90509 (cfr. doc. 11 ricorrente, copia verbale 14 agosto 2015 n°3, ove a p. 2 la graduatoria).

    Con successiva determinazione del Dirigente 1 settembre 2014 n°708, la stessa Provincia peraltro, preso atto di non disporre ancora delle risorse economiche per la copertura del contratto da stipulare, decideva di rinviarne l'aggiudicazione definitiva, prorogando per un breve periodo il contratto in corso con altro soggetto, estraneo per inciso a questo processo (doc. 12 ricorrente, copia determinazione citata).

    Reperite poi le risorse in questione, con la successiva determinazione 29 luglio 2015 n°343, la Provincia procedeva all'aggiudicazione definitiva, rideterminando le scadenze del contratto, che faceva decorrere dal 16 settembre 2015; ciò fatto, rilevava che, nelle more, la PVB capogruppo mandataria dell'ATI era stata ammessa ad una procedura di concordato preventivo, come da decreto 21 maggio 2015 n°36 del Tribunale di Trento; di conseguenza, dava atto di avere ad essa richiesto la documentazione di cui all'art. 186 bis del R.D. 16 marzo...

  • Diritto

    DIRITTO

    1. Il ricorso è infondato e va respinto, per le ragioni di seguito precisate.

    2. L'eccezione preliminare di irricevibilità formulata dalla difesa della controinteressata, come in premesse, è infondata. La PVB in sintesi si richiama al principio del tutto pacifico - sul quale, per tutte, da ultimo C.d.S. sez. V 23 settembre 2015 n°4459- per cui rispetto all'aggiudicazione provvisoria vi è una facoltà di proporre impugnazione, mentre il relativo onere sorge solo rispetto alla aggiudicazione definitiva; ciò posto, sostiene che l'aggiudicazione definitiva, da impugnare quindi nel breve termine di decadenza, sarebbe stata non la determinazione 343/2015 di cui in premesse, oggetto del ricorso (doc. 16 ricorrente, copia di essa), ma la precedente 708/2014 (doc. 12 ricorrente, copia di essa), pacificamente non impugnata.

    3. Sennonché, ritiene il Collegio che il rapporto in concreto sussistente fra le due determinazioni indicate non si possa descrivere nei termini usuali del rapporto fra aggiudicazione provvisoria e aggiudicazione definitiva, se non altro perché, al di là della terminologia, la determinazione 708/2014 non aggiudica nulla: rileva che l'amministrazione non ha al momento il danaro per concludere il contratto e decide in positivo di rinviare il tutto a data da destinarsi. La successiva determinazione 343/2015, di contro, attesta, secondo logica a seguito di una nuova istruttoria, che i fondi sono stati reperiti e che si può procedere, salvi gli adempimenti imposti dal concordato preventivo al quale, nelle more, l'aggiudicataria era stata assoggettata.

    4. A fronte di ciò, è evidente che l'atto lesivo, che ha attribuito alla controinteressata il bene della vita rappresentato dal contratto a preferenza della ricorrente, è la determinazione 343/2015, e che l'onere di impugnazione è sorto rispetto ad essa, come nuova e autonoma espressione di volontà amministrativa. A riprova, si...

Correlazioni:

Legislazione Correlata (2)

please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...