ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Estremi:
Tribunale Milano, 2014,
  • Fatto

    PREMESSO IN FATTO

    Gli attori deducono che la convenuta Ca. Ro. era socia e amministratore unico di Ca. Industrie Alimentari S.r.l., di cui l'altro convenuto era amministratore di fatto. Deducono gli attori di avere consegnato in data 6.08.2009 a titolo di mutuo la somma di Euro 100.000,00 alla società Ca. Industrie Alimentari S.r.l., con scadenza per la restituzione fissata al 31.12.2011. Deducono che detto prestito, a seguito del fallimento di Ca. Industrie S.r.l., risultava registrato in contabilità quale finanziamento infruttifero dei soci, come risultante dalla nota integrativa del bilancio al 31.12.2008. Deducono, inoltre, gli attori di essere creditori di Ca. Ro. per l'importo di Euro 200.000,00 in virtù di contratto di mutuo in data 29.09.2008, con scadenza del debito restitutorio fissato al 31.12.2011. Deducono di avere ottenuto e notificato in danno della debitrice decreto ingiuntivo e di avere appreso che in data 12.09.2011, a ministero Notaio Jean Castex di Antibes, le quote detenute dalla convenuta Ca. relativamente a n. due immobili siti in Villeneuve-Loubet 06270 Quartier de la Mer (lot n. 3177 e lot n. 2087) erano state trasferite all'altro convenuto Ap.. Deducono gli attori che detto atto di divisione ha lo scopo di ledere le ragioni creditorie degli odierni attori, assumendone la natura revocabile a termini dell'art. 2901 c.c.

    Si è costituito in giudizio il solo convenuto Ap., chiedendo il rigetto della domanda. Deduce il convenuto che gli attori non hanno precisato se l'atto in oggetto viene dedotto a titolo oneroso, ovvero a titolo gratuito. Deduce il difetto di giurisdizione del giudice italiano a termini dell'art. 22 Reg. CE 44/2001 trattandosi di controversia in materia di diritti reali immobiliari, che prevede la competenza esclusiva del luogo in cui l'immobile è ubicato. Deduce l'impossibilità per il giudice italiano di ordinare la trascrizione della sentenza a una autorità di uno stato estero....

  • Diritto

    CONSIDERATO IN DIRITTO

    1.1 - Il convenuto Ap. Do. ha articolato preventivamente eccezione di difetto di giurisdizione, invocando la competenza esclusiva di cui all'art. 22, n. 1, Reg. CE 44/2001 (Regolamento che disciplina la giurisdizione nelle controversie in materia civile e commerciale), secondo cui sussiste la giurisdizione del giudice dello Stato membro in cui l'immobile è situato nelle controversie in materia "di diritti reali immobiliari"; disposizione, questa, che riprende pedissequamente l'art. 16, n. 1 della Convenzione di Bruxelles del 27.09.1968. Per il vero nel caso di specie potrebbe astrattamente controvertersi anche circa l'applicazione dell'art. 22, n. 5 Reg. cit., secondo cui è competente a decidere un'azione in materia di esecuzione delle decisioni il giudice dello Stato membro nel cui territorio ha luogo l'esecuzione, norma anch'essa riproducente l'art. 16, n. 5 Conv. Bruxelles cit. Ciò in quanto l'azione revocatoria consente al creditore di aggredire in via esecutiva un bene fuoriuscito dal patrimonio del debitore, conducendo l'azione esecutiva direttamente sul patrimonio del terzo acquirente (relativamente al bene già di proprietà del debitore), essendo caratteristica dell'azione revocatoria (pauliana) quella di considerare inefficace nei confronti del creditore l'atto di disposizione patrimoniale.

    Orbene, entrambe tali questioni sono giunte all'attenzione della Corte di Giustizia dell'Unione Europea, la quale ha ritenuto che in materia di azione revocatoria ordinaria (actio pauliana) non sussiste alcuna giurisdizione esclusiva del giudice del luogo ove si trovano i beni oggetto della domanda, né sotto il profilo dell'attinenza dell'azione pauliana al novero delle azioni reali immobiliari, né a quello della sfera esecutiva. Ed è curioso notare sin d'ora come entrambe le sentenze della Suprema Corte sono state pronunciate nell'ambito di un medesimo procedimento giudiziario vertente tra le...

please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...