ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Estremi:
Tribunale Siracusa, 2012,
  • Fatto

    SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

    Con decreto del 12.7.2011, il Tribunale di Siracusa, in diversa composizione, ammetteva la proponente al concordato, dichiarandone aperta la relativa procedura e provvedendo alla nomina dei commissario giudiziale, avv. Laura Panigada. Veniva, quindi, calendarizzata l'adunanza dei creditori.

    In data 14.2.2012 il commissario giudiziale depositava la propria relazione ex art. 172 L.F..

    In seguito al deposito di relazione commissariale integrativa del 7.5.2012, il Tribunale apriva d'ufficio ex art. 1.73 L.F. il subprocedimento per la revoca dell'ammissione al concordato preventivo anteriormente disposta.

    Ciò premesso, il Collegio osserva.

    Sussistono i presupposti per la revoca dell'ammissione al concordato, ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 173 L.F.

    Alla stregua degli accertamenti svolti dal commissario giudiziale è inequivocabilmente emerso come la debitrice abbia rappresentato una n. 60/2012 L. Fall. realtà imprenditoriale non veritiera, idonea ad orientare il voto dei creditori, snaturandolo e falsandolo.

    Taluni atti della proponente mostrano una valenza decettiva, in quanto capaci di viziare il consenso informato della massa dei creditori, che il Tribunale è pur chiamato a garantire.

    Mette punto osservare che la richiamata norma condiziona tutto lo svolgimento del concordato preventivo, esprimendo una delle statuizioni più importanti nell'economia generale della normativa sul processo. Previsione più ampia il Legislatore non poteva adottare. Col l'art. 173 L.F. sono state enucleate ipotesi ben precise nelle quali è d'uopo addivenire alla revoca dell'ammissione: esse sono distinte tra primo e terzo comma, a seconda che le condotte vengano commesse precedentemente al decreto di ammissione alla procedura, ovvero nel corso della procedura medesima.

    ...

Correlazioni:
please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...