ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Estremi:
Tribunale Firenze, 2012,
  • Fatto

    Fatto e diritto

    1. Con ricorso depositato in data 2.3.2012 Mo. srl ha chiesto la pronuncia di fallimento della Al. S.R.L. in liquidazione deducendo che questa versava in stato di insolvenza, come risultava dal bilancio da cui emergevano debiti totali al 31.12.2010 di E 35,044.199.. A sostegno della domanda ha esposto di essere stata socia della debitrice e che in tale qualità aveva erogato verso la stessa un finanziamento dl E 1.969.344.91 come risultava dalla nota integrativa al bilancio al 31.12.2010; che in data 31.3.2011 Al. aveva approvato il bilancio 2010 e in data 1.4.2011 l'amministratore unico aveva invitato i soci a ricostituire il captale sociale e Mo. non aveva esercitato il diritto di opzione e di conseguenza era uscita dalla compagine sociale. In seguito aveva richiesto la restituzione della somma finanziata ad Al., senza esito.

    La debitrice si è costituita e si è apposta alla dichiarazione di fallimento esponendo che tutti i finanziamenti soci eseguiti da Mo. erano stati eseguiti mentre la Al. si trovava in una situazione strutturale di squilibrio Finanziario, e che il credito dell'istante doveva essere qualificato quale eredito integralmente postergato. In ragione di tale natura del credito, ha eccepito l'inammissibilità dell'istanza, perché proveniente da creditore sul generis, non legittimato a chiedere il fallimento.

    2. Preliminarmente il Collegio rileva che la stessa società debitrice non nega che l'istante sia un creditore, tanto da parlare di “creditore sui generis", e di “credito integralmente postergato".

    Atteso che l'art. 6 della legge fallimentare attribuisce ai "creditori”, senza alcuna specificazione, la legittimazione in ordine all'iniziativa per la dichiarazione di fallimento, il Tribunale ritiene infondata l'eccezione sollevata dalla debitrice, rilevando che la lettera e la ratio della norma non autorizza la lettura della stessa nel senso...

please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...