ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

  • Fatto

    Svolgimento del processo

    Con la sentenza impugnata la Corte d'appello di Milano ha ribadito il rigetto della domanda proposta dalla Cassa di risparmio di Bologna per l'insinuazione tardiva al passivo del Fallimento Sogema s.r.l. di un credito di circa quattro miliardi di lire derivante dalla fideiussione prestata 15 marzo 1993 dalla società poi fallita a garanzia dei debiti della Epta s.r.l., fallita successivamente anch'essa, nei confronti della Bimer Banca s.p.a., incorporata poi dalla banca ricorrente.

    Hanno ritenuto i giudici del merito che la fideiussione dedotta in giudizio non è opponibile al Fallimento Sogema s.r.l., perché documentata da scrittura privata priva di data certa. Infatti la fotocopia della scrittura prodotta in giudizio dalla Cassa di risparmio di Bologna non permette di accertare se il documento constasse di più fogli separati ovvero di un foglio unico composto di più facciate, come la banca sostiene per dimostrare che il timbro datario postale apposto sulla prima facciata sia riferibile anche alle ulteriori parti della scrittura, che contengono sia il testo del contratto sia le sottoscrizioni dei contraenti. E questa carenza di prova dell'effettiva unicità del documento risulta a maggior ragione significativa, secondo i giudici del merito, per la presenza di ingiustificati spazi bianchi alla fine della prima facciata, quella cui certamente si riferisce la data del timbro postale. Mentre dubbi sull'effettiva anteriorità della fideiussione rispetto al fallimento vengono dalla mancanza di qualsiasi registrazione della garanzia nelle scritture contabili e nei bilanci della società che si assume garante, come nel suo stesso ricorso di ammissione alla procedura di concordato preventivo; e dubbi sull'identità del soggetto che effettivamente prestò la garanzia vengono dall'erronea indicazione della garante come società per azioni, anziché come società a responsabilità limitata.

    ...
    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Diritto

    Motivi della decisione

    1. Con il primo motivo la ricorrente deduce violazione degli art. 2697, 2704 e 2719 c.c., lamentando che, benché il Fallimento Sogema s.r.l. non avesse disconosciuto la conformità all'originale della copia fotostatica prodotta in giudizio, i giudici del merito abbiano erroneamente ritenuto tale copia inidonea a provare la data certa della scrittura originale. La corte d'appello avrebbe dovuto invece riconoscere alle fotocopie un'efficacia probatoria del tutto analoga a quella del loro originale, la cui data certa era appunto provata dal timbro datario postale apposto sulla prima facciata dell'unico documento.

    Il motivo è infondato.

    Nn v'è dubbio, infatti, che, secondo quanto prevede l'art. 2719 c.c., la parte contro la quale viene prodotta la fotocopia di un documento ha l'onere di disconoscerne il presunto rapporto di conformità con l'originale. Ma altrettanto certo è che questa presunzione di conformità attiene solo al testo della scrittura, non si estende anche alla forma e alla struttura del supporto materiale della documentazione.

    E in realtà non potrebbe essere considerata difforme dall'originale una fotocopia che riproducesse su due fogli distinti il testo redatto in originale sulle due facciate di un unico foglio. Né potrebbe essere considerata difforme dall'originale la fotocopia che riproducesse su un unico foglio a quattro facciate un atto originale redatto su due distinti fogli, ciascuno di due facciate.

    D'altro canto è vero che «l'art. 2719 c.c., il quale esige l'espresso disconoscimento della conformità con l'originale delle copie fotografiche - cui vanno assimilate quelle fotostatiche -, è applicabile tanto all'ipotesi di disconoscimento dell'autenticità della scrittura o della sottoscrizione (che preclude definitivamente l'utilizzabilità del documento fotostatico come mezzo di prova, salva la produzione...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Legislazione Correlata (7)

Visualizza successivi
please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...