ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

  • Fatto

    SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

    Con atto di citazione notificato il 5 ottobre 1992 B.A. conveniva in giudizio innanzi al Tribunale di Brescia la società cooperativa a responsabilità limitata Banca Popolare di Brescia, la s.a.s. Tecnoprogetti di Treccani Giuseppe & C., T.G., M.G. e Bo.Fr. e proponeva opposizione al decreto ingiuntivo con il quale il presidente del Tribunale di Brescia gli aveva intimato di pagare alla Banca la somma di L. 132.525.898 quale saldo di un rapporto di conto corrente intrattenuto con la Tecnoprogetti per la cui esposizione avevano prestato fideiussione il B., il T. ed il M.. Esponeva che la fideiussione risultava essere stata presa con riferimento alle esposizioni della s.n.c. Tecnoprogetti di Treccani Giuseppe & c. (della quale, fra l'altro, B. era socio) e non della s.a.s.

    Tenoprogetti, ad esso opponente estranea e le cui esposizioni non aveva ragione nè interesse a garantire; che ciò era ben noto alla Banca la quale, proprio su richiesta della s.a.s., aveva provveduto a sostituire il c/c n. (OMISSIS) intestato alla s.n.c. con il c/c n. (OMISSIS) intestato alla s.a.s.; che la s.n.c. aveva chiuso il rapporto con la Banca "in attivo", con la conseguenza che l'opponente - il quale, come fideiussore, nulla era tenuto a prestare più del debitore principale - nulla doveva alla Banca. Il successivo sviluppo del rapporto con il nuovo soggetto, al quale B. era estraneo, rifletteva libere determinazioni della Banca che giammai egli aveva ritenuto di garantire; inoltre la nuova società costituita in forma di s.a.s., vale a dire con il solo socio accomandatario illimitatamente responsabile, offriva minori garanzie rispetto alla precedente, così che l'opponente doveva considerarsi esonerato, ex art. 1956 c.c., da ogni responsabilità per il credito incautamente dalla banca erogato a tale meno affidabile soggetto; manifestava, inoltre, l'intento di essere surrogato nel diritti della banca, in ipotesi di rigetto della opposizione, nei...

  • Diritto

    MOTIVI DELLA DECISIONE

    1. Preliminarmente il ricorso n. 21965/03 R.G. ed il ricorso n. 24231/03 R.G. debbono essere riuniti ai sensi dell'art. 335 c.p.c. trattandosi di impugnazioni avverso la medesima sentenza.

    2. Con il primo motivo il ricorrente ha dedotto violazione e falsa applicazione degli artt. 2251, 2291 e 2304 cod. civ., in relazione all'art. 360 c.p.c., n. 3 per non avere la Corte d'appello evidenziate e valorizzate l'autonomia e la distinzione tra socio e società di persone, di cui il primo fa parte, con il risultato di non porre in luce l'autonomia patrimoniale della società che, senza raggiungere le caratteristiche della personalità giuridica spettante alle società di capitali, è tale da rendere l'ente titolare di diritti verso terzi o verso i soci, per effetto di una capacità certamente ridotta rispetto a quella delle persone, ma pur sempre esistente.

    Con il secondo motivo la ricorrente ha dedotto violazione e falsa applicazione di norme di diritto per non avere la Corte d'appello tenuto in debita considerazione il principio, ricavatile dall'applicazione della L. Fall., art. 184, in base al quale il socio di una collettiva in concordato preventivo può rispondere pro quota, nei limiti della proposta concordataria, e per la residua entità fino alla somma totalmente dovuta al creditore per effetto della garanzia prestata in qualità di fideiussore, come emergerebbe in modo chiaro dal comma 3 della norma in esame, e come già affermato da questa Corte nella sentenza n. 5642/84. Con il terzo motivo la ricorrente ha dedotto violazione o falsa applicazione degli artt. 2267 e 2304 cod. civ. in relazione all'art. 360 c.p.c., n. 3 per avere la Corte d'appello affermato, per la prestazione di una fideiussione, la necessità dell'allargamento della base soggettiva come condizione unica di validità, quando invece l'alterità - ovvero l'allargamento della base soggettiva - si verifica anche con la contrapposizione del socio alla società...

Correlazioni:

Note a sentenza (2)

Legislazione Correlata (7)

Visualizza successivi
please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...