ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

  • Fatto

    OSSERVA

    p.1) La vicenda.

    Il presente processo riguarda l'epilogo della gestione di T. C. presso il gruppo societario PARMALAT: organismo che conobbe una smagliante espansione industriale grazie all'ingegnosa inventiva del suo protagonista, tale da consentire una forte penetrazione nei mercati lattiero caseari, anche al di fuori d'Italia. Sino alla sua quotazione in Borsa nel corso del 1990: si trattava di un titolo diffuso presso un vasto pubblico di investitori, ritenuto sicuro anche per la notorietà del c.d. "patron", ben protetto da settori politici e conosciuto anche per i successi sportivi della squadra di Calcio T., di cui fu presidente, in una fase di reiterati successi, tra le principali protagoniste del calcio italiano.

    Il generale e complessivo andamento del mercato di Borsa fu piuttosto negativo negli ultimi anni. Tuttavia, PARFIN riuscì, tra il marzo ed il settembre 2003, a registrare performance ragguardevoli, nonostante il succedersi - negli ultimi tempi - di plurime emissioni obbligazionarie, sia da parte della holding sia delle controllate PARMALAT FINANCE CORP. BV. (PAR.FIN.) e PARMALAT CAPITAL FINANCE. Questa smagliante crescita, nascondeva, però - come ha accertato l'indagine contabile del presente processo (cfr. Sent. C. App., pag.

    50) - la ben più inquietante verità: sin dal 1990 PARMALAT aveva perso in grande misura (oltre i limiti di cui all'art. 2446 cod. civ.) il proprio capitale ed era, dunque, creatura finanziariamente fragilissima (la circostanza non è smentita dai ricorrenti).

    Tanto spiega - in risposta ai rilievi della difesa di SI. (9^ motivo) - come il prosieguo della sua gestione sia stata consentita dalla periodica e persuasiva comunicazione al mercato che presentava una ben diversa apparenza di solidità e profitto, che il sistematico ...

Correlazioni:

Note a sentenza (2)

Legislazione Correlata (7)

Visualizza successivi
please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...