ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Estremi:
Tribunale Verona, 2006,
  • Fatto

    Con ricorso depositato il 27/7/06 gli istanti, in qualità di soci ed amministratori della Airliving S.r.l. hanno chiesto l'accertamento dell'intervenuta causa di scioglimento della società e la nomina del liquidatore.

    Ai fini della decisione in ordine al ricorso proposto, va premesso che il quadro sistematico ricavabile dagli artt. 2485, 2487 c.c. (come riformulati dal D.L.vo n. 6/03) e dall'art. 33 del D.L.vo n. 5/03, prevede in caso di verificazione di una causa di scioglimento della società un plurimo intervento sussidiario del Tribunale, a fronte dell'inerzia degli amministratori e dell'assemblea dei soci.

    In particolare, il primo intervento camerale del Tribunale è previsto {art. 2485 comma 2 c.c.) per l'accertamento e la dichiarazione dell'esistenza di una delle cause di scioglimento della società previste dall'art. 2484 c.c., a fronte dell'inerzia degli amministratori nell'iscrizione della dichiarazione di scioglimento della società presso il registro delle imprese.

    E' questa una delle novità introdotte dal D.L.vo n. 6/03, che, da una parte, ha assoggettato ad un regime di pubblicità costitutiva la verificazione di una causa di scioglimento della società (art. 2484 comma 3 c.c.), prevedendo, al fine di assicurare tale forma necessaria di pubblicità, un obbligo di attivazione degli amministratori sanzionato con una forma di responsabilità diretta (art. 2485, comma 1, c.c.) e un intervento surrogatorio del Tribunale, e, dall'altra, ha "cameralizzato" (espressione utilizzata da alcuni autori all'indomani dell'entrata in vigore della riforma) il giudizio diretto ad accertare la causa di scioglimento della società anche nelle ipotesi di contrasto tra i soci circa l'effettività o meno dello scioglimento (ferma restando la possibilità di assoggettare la questione della ricorrenza della causa di scioglimento ad una decisione idonea al giudicato con la domanda incidentale di cui all'art. 32 del D.L.vo n. 5/03).

    Il secondo...

Correlazioni:

Legislazione Correlata (3)

please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...