ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Massime

Estremi:
Cassazione civile, 2008, Vedi sentenza
Fonti:
 
  • Fallimento - Liquidazione coatta amministrativa - Liquidazione - Effetti per i creditori - Azione di accertamento del credito e di condanna nei confronti di impresa in liquidazione coatta amministrativa in sede di cognizione ordinaria - Conseguenza - Improponibilità o improcedibilità della domanda - Fattispecie relativa a domanda di risarcimento per danni provocati nell'esercizio dell'attività venatoria nella vigenza della legge n. 968 del 1977

    Qualsiasi credito nei confronti di un'impresa posta in liquidazione coatta amministrativa dev'essere fatto valere in sede concorsuale, nell'ambito del procedimento di verifica affidato al commissario liquidatore, mentre il giudice può conoscerne in sede ordinaria solo in un momento...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
  • Vedi:
    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Legislazione Correlata (4)

please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...