ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Decreto Legge 2012 - LEGGE 22 giugno 2012 n.83 (in Suppl. ordinario n. 129 alla Gazz. Uff., 26 giugno 2012, n. 147). - Decreto convertito, con modificazioni, in Legge 7 agosto 2012, n. 134. - Misure urgenti per la crescita del Paese. (DECRETO SVILUPPO) (DECRETO CRESCITA) (A).

      (A) In riferimento al presente decreto vedi: Circolare Agenzia delle Entrate 08 ottobre 2012 n. 40/E; Parere Autorità garante per la concorrenza e il mercato 02 ottobre 2012 n. AS988; Circolare Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 08 ottobre 2012 n. 27009; Circolare Agenzia delle Entrate 31 ottobre 2012 n. 41/E; Circolare Ministero dello Sviluppo economico 29 ottobre 2012 n. 35629; Risoluzione Agenzia delle Entrate 12 novembre 2012 n. 98/E; Parere Autorità garante per la concorrenza e il mercato 06 novembre 2012 n. AS992; Circolare Agenzia delle Entrate 26 novembre 2012 n. 44/E; Circolare CNR 10 gennaio 2013 n. 1/2013; Parere Autorità garante per l'energia elettrica e il gas 10 gennaio 2013 n. 5/2013/I/EEL; Circolare Agenzia delle Entrate 15 febbraio 2013 n. 1/E; Circolare Inail 20 marzo 2013 n. 15; Circolare Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali 02 aprile 2013 n. 14/2013; Circolare Inail 24 aprile 2013 n. 21; Circolare Inail 23 maggio 2013 n. 27.

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo


    • ARTICOLO N.33

      Revisione della legge fallimentare per favorire la continuita' aziendale


    • Art. 33

      1. Al regio decreto 16 marzo 1942, n. 267 sono apportate le seguenti modificazioni:

      a) all'articolo 67, terzo comma, sono apportate le seguenti modificazioni:

      01) alla lettera c), dopo le parole: "entro il terzo grado" sono aggiunte le seguenti: ", ovvero immobili ad uso non abitativo destinati a costituire la sede principale dell'attivita' d'impresa dell'acquirente, purche' alla data di dichiarazione di fallimento tale attivita' sia effettivamente esercitata ovvero siano stati compiuti investimenti per darvi inizio" (1);

      1) la lettera d) e' sostituita dalla seguente:

      «d) gli atti, i pagamenti e le garanzie concesse su beni del debitore purche' posti in essere in esecuzione di un piano che appaia idoneo a consentire il risanamento della esposizione debitoria dell'impresa e ad assicurare il riequilibrio della sua situazione finanziaria; un professionista indipendente designato dal debitore, iscritto nel registro dei revisori legali ed in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 28, lettere a) e b) deve attestare la veridicita' dei dati aziendali e la fattibilita' del piano; il professionista e' indipendente quando non e' legato all'impresa e a coloro che hanno interesse all'operazione di risanamento da rapporti di natura personale o professionale tali da comprometterne l'indipendenza di giudizio; in ogni caso, il professionista deve essere in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 2399 del codice civile e non deve, neanche per il tramite di soggetti con i quali e' unito in associazione professionale, avere prestato negli ultimi cinque anni attivita' di lavoro subordinato o autonomo in favore del debitore ovvero partecipato agli organi di amministrazione o...

      Contenuto riservato agli abbonati
      Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo

    please wait

    Caricamento in corso...

    please wait

    Caricamento in corso...