ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Codice di procedura civile, approvato con regio decreto 28 ottobre 1940, n. 1443 .



    • ARTICOLO N.187

      Provvedimenti del giudice istruttore (1).


    • [I]. Il giudice istruttore, se ritiene che la causa sia matura per la decisione di merito senza bisogno di assunzione di mezzi di prova, rimette le parti davanti al collegio [189, 277 2; 80-bis att.].

      [II]. Può rimettere le parti al collegio affinché sia decisa separatamente una questione di merito avente carattere preliminare, solo quando la decisione di essa può definire il giudizio [279 2].

      [III]. Il giudice provvede analogamente se sorgono questioni attinenti alla giurisdizione o alla competenza [37, 38] o ad altre pregiudiziali, ma può anche disporre che siano decise unitamente al merito [225 2, 279 2].

      [IV]. Qualora il collegio provveda a norma dell'articolo 279, secondo comma, numero 4), i termini di cui all'articolo 183, ottavo comma, non concessi prima della rimessione al collegio, sono assegnati dal giudice istruttore, su istanza di parte, nella prima udienza dinanzi a lui (2).

      [V]. Il giudice dà ogni altra disposizione relativa al processo.

      (1) Articolo così sostituito dall'art. 18 l. 14 luglio 1950, n. 581.

      (2) Comma sostituito dall'art. 22 l. 26 novembre 1990, n. 353. Successivamente le parole « di cui all'articolo 183, ottavo comma » sono state sostituite alle parole « di cui all'articolo 184 » dall'art. 2 3 lett c-quinquies d.l. 14 marzo 2005, n. 35, conv.,...

    please wait

    Caricamento in corso...

    please wait

    Caricamento in corso...