ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Struttura
  • PROVVEDIMENTO

    • Testo vigente
    • EPIGRAFE

      Decreto Legge 2008 - LEGGE 29 novembre 2008 n. 185 (in Suppl. ordinario n. 263 alla Gazz. Uff., 29 novembre, n. 280). - Decreto convertito, con modificazioni, in legge 28 gennaio 2009, n. 2. - Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale. (DECRETO ANTICRISI) (A)

      (A) In riferimento al presente decreto vedi: Circolare INPS 24 marzo 2009, n. 44; Circolare INPS 6 marzo 2009, n. 39; Risoluzione Ministero dell'Economia e delle Finanze 24 novembre 2011 n. 109/E; Lettera circolare ISVAP 7 febbraio 2012 n. 7-12-000041; Parere Autorità garante per la concorrenza e il mercato 31 gennaio 2013 n. AS1016.



    • ARTICOLO N.16

      Riduzione dei costi amministrativi a carico delle imprese (A)


      Vigente dal 05/08/2016

    •  

      1. All'articolo 21 della legge 30 dicembre 1991, n. 413, sono apportate le seguenti modificazioni:

      a) alla fine del comma 9 e' aggiunto il seguente periodo: "La mancata comunicazione del parere da parte dell'Agenzia delle entrate entro 120 giorni e dopo ulteriori 60 giorni dalla diffida ad adempiere da parte del contribuente equivale a silenzio assenso.";

      b) il comma 10 e' soppresso.

      2. All'articolo 37, del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248 i commi da 33 a 37-ter sono abrogati.

      3. All'articolo 1, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 i commi da 30 a 32 sono abrogati.

      4. All'articolo 1, della legge 24.12.2007, n 244, i commi da 363 a 366 sono abrogati.

      5. Nell'articolo 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 sono apportate le seguenti modificazioni:

      a) al comma 1, lettera a), le parole "un ottavo" sono sostituite dalle seguenti: "un dodicesimo";

      b) al comma 1, lettera b), le parole "un quinto" sono sostituite dalle seguenti: "un decimo";

      c) al comma 1, lettera c), le parole: "un ottavo", ovunque ricorrono, sono sostituite dalle seguenti: "un dodicesimo" 1.

      5-bis. La lettera h) del comma 4 dell'articolo 50-bis del decreto-legge 30 agosto 1993, n. 331, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 ottobre 1993, n. 427, si interpreta nel senso che le prestazioni di servizi ivi indicate, relative a beni consegnati al depositario, costituiscono ad ogni effetto introduzione nel deposito IVA senza tempi minimi...

    please wait

    Caricamento in corso...

    please wait

    Caricamento in corso...